Quanto sei bella Roma con Calipso:
il tempo libero speso bene!

Cerca

Pizza prosciutto e fichi, solo Roma poteva inventarla!

Un felice connubio tra dolce e salato che a Roma piace più dell’italianissimo prosciutto e melone.

Prosciutto e fichi, ottima farcitura per quella pizza bianca tutta buchi e con i granelli di sale in superficie.

Un pasto veloce della tradizione romana che soddisfa il palato nelle afose giornate estive, con fichi maturi al punto giusto e prosciutto di buona qualità, rigorosamente “montagna”, per gustare sin dal primo morso quel contrasto di sapore.

Prosciutto e fichi è una ricetta dalle origini lontane: già nell’Antica Roma, infatti, il frutto zuccherino veniva mangiato in abbinamento al pane o a focacce non lievitate. Questo perché l’Antica Roma era una città caotica, rumorosa, piena di traffico e di pendolari, dove gli spostamenti erano difficili e portavano via tempo e per questo già allora si preferivano pranzi frugali. Già allora esisteva lo street food!

Era infatti il “cibo dei poveri”, motivo per cui ancora oggi nel gergo romano si usa dire “mica pizza e fichi”. Il detto, infatti, proprio di origine romana, accosta due pietanze tipiche della cucina italiana che non hanno un costo eccessivo, la pizza, da sempre considerata come un alimento economico, e i fichi, a costo zero se raccolti direttamente dall’albero. Quindi, i due alimenti, la pizza e i fichi, nel detto popolare rappresentano il “cibo dei poveri” e, con l’espressione “mica pizza e fichi” si vuole proprio dire “non è una cosa qualsiasi”.

Interessante, vero?

Eh sì, la lingua italiana è tanto bella quanto divertente e curiosa! Di proverbi che hanno come protagonista il cibo ne è ben ricca: “L’appetito vien mangiando”, “A pancia piena si ragiona meglio”, “Tutto fa brodo”…tutte espressioni proverbiali di cui facciamo largo uso, spesso senza conoscerne la vera origine. 

Ma veniamo alla deliziosa pizza e di fichi, un’espressione che non rende affatto giustizia all’accostamento che, secoli e secoli dopo, integrandosi con il prosciutto crudo, è tra gli abbinamenti simbolo dell’estate romana.

Estati ed estati sono trascorse, ma il prosciutto e i fichi sono rimasti un piatto sempre in voga e che mette d’accordo famiglie intere riunite al mare, in città, al lago o in montagna.

Non posso darvi la “mia” ricetta, ovviamente, perché non esiste una ricetta: qui non si può allacciare il grembiule!

Però posso darvi dei suggerimenti affinché la nostra pizza sia…deliziosa!

Prosciutto e fichi è un piatto semplice, ma che necessita di una materia prima di qualità. I fichi devono essere maturi al punto giusto (vanno bene sia quelli con la buccia verde che quelli con la buccia nera). E il prosciutto? Qual è la scelta perfetta? La risposta è ovvia: poiché è importante creare un contrasto equilibrato tra dolce e salato, il prosciutto deve essere di montagna tendente al sapido, il Norcia, direi, è perfetto!

E la quantità?

Due fette di prosciutto per ogni fico, rigorosamente spaccato a metà è l’ideale farcia per quella pizza piuttosto economica che si acquista al forno!

E buon appetito!

Anna Maria

Condividi
Twitter
WhatsApp

SI RICORDA CHE

  • Tutte le visite guidate sono con prenotazione obbligatoria.
  • In risposta alla prenotazione, verrà comunicato luogo e ora dell’appuntamento.
  • La presenza e la puntualità sono una forma di rispetto verso gli altri
  • Per qualsiasi info contattare il numero: 340.19.64.054

TRADIZIONI

La Parmigiana

Non è romana, certamente, e l’origine di questo straordinario piatto è molto dibattuto: se la contendono Sicilia, Napoli e Parma.

Pomodori con riso

“Anto’, fa caldo!”, recitava una pubblicità. E quando fa caldo mangiare a volte è quasi una fatica. Però se profumo

FACEBOOK

error: Content is protected !!